Conto deposito Che Banca: guida con pro, contro e interessi

0
78
conto deposito che banca

conto deposito che banca

I conti deposito sono prodotti sempre più diffusi. Ideali per investire piccole cifre in attesa di spese consistenti, sono sicuri e semplici da gestire. Tra le soluzioni più interessanti compare il conto deposito Che Banca. Vuoi saperne di più in merito? Seguici nella guida che abbiamo creato.

Nelle prossime righe scoprirai passo passo come attivare il conto e, soprattutto, quali sono i vantaggi del prodotto.

Conto deposito Chebanca: quadro generale e vantaggi

Il conto deposito Che Banca è considerato una soluzione molto valida per chi vuole remunerare i propri risparmi.

La scelta in questione è utile anche per tutelare le somme di denaro dalle incertezze del mercato azionario.

Il titolare può disporre in diversi modi delle somme depositate. Ha infatti la possibilità di ricevere versamenti tramite bonifico, ma anche attraverso assegno circolare o bancario. I vantaggi del prodotto riguardano anche la mancanza di costi di attivazione.

Gratuiti sono anche i versamenti periodici e liberi. Il titolare del conto ha la possibilità di prelevare denaro tramite internet o in filiale. In entrambi i casi l’operazione è gratuita. L’intestatario del conto, inoltre, può richiedere l’invio del rendiconto. Anche in tal caso non sono previste spese.

Il conto deposito in questione prevede il versamento di un’imposta di bollo pari a 34,20 euro.

Rendimento conto deposito CheBanca: i tassi in vigore

Il fulcro della recensione del conto deposito Che Banca riguarda i tassi in vigore. Da ricordare prima di entrare nel vivo della questione è che il cliente riceve gli interessi non appena deposita la somma.

Dipende poi dalle sue scelte personali se spenderli o depositarli ulteriormente. Detto questo, vediamo gli interessi attualmente in vigore. Il tasso base è pari allo 0,25%. La stessa percentuale vale in caso di vincolo a 3 mesi. Le cose cambiano se il titolare del conto sceglie un vincolo di 6 mesi. In questo caso, infatti, l’interesse corrisponde allo 0,30%.

In caso di vincolo a 12 mesi, invece, gli interessi sulle somme depositate arrivano allo 0,50%. I nuovi clienti hanno attualmente la possibilità di avvalersi di un tasso promozionale pari allo 0,70% e valido per i vincoli a 12 mesi.

Vediamo ora passo dopo passo la procedura da seguire per aprire il conto deposito CheBanca.

Conto deposito di CheBanca: come aprirlo passo dopo passo

L’apertura del conto deposito Che Banca è molto semplice. Per prima cosa è necessario accedere al sito ufficiale dell’istituto digitando l’indirizzo www.chebanca.it. Una volta qui dal menu a sinistra va selezionata la voce “conto deposito”.

Il passo successivo consiste nel scegliere l’opzione “Scopri come averlo”. Si apre così una pagina alla cui fine è presente un pulsante che reca scritto “Apri conto Deposito”. Dopo averci cliccato sopra ci si trova davanti a due opzioni, una riservata chi è già cliente e una a chi, invece, deve ancora diventarlo.

Scegliendo la seconda strada ci si trova davanti a una pagina che presenta l’elenco dei documenti necessari per aprire il conto. Nel novero in questione è compreso il documento d’identità. In alternativa si può anche presentare la patente o il passaporto.

L’aspirante intestario deve avere a disposizione anche il tesserino del codice fiscale. Fondamentale è anche un cellulare con sim attiva. Il primo passo consiste nel scegliere se intestare il conto deposito a una o più persone.

Si prosegue poi con l’inserimento dei dati e con la presa visione dell’informativa precontrattuale. Dopo questo step, si procede all’identificazione dell’utente. In poco tempo l’apertura del conto deposito è concretizzata!

Il contratto legato al prodotto ha una durata non determinata. La banca può recedere inviando apposita comunicazione almeno due mesi prima. Se il cliente ritiene non fondate le ragioni, può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario.

Il conto di deposito Che Banca è sicuro? Quanto si può immobilizzare?

Il conto deposito Che Banca è un prodotto sicuro. L’istituto di credito aderisce infatti al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Grazie a questa speciale forma di protezione, è possibile stare tranquilli.

La tenuta del conto con una giacenza inferiore ai 100.000 euro è assicurata anche se l’istituto di credito dovesse incontrare problemi gravi. Ricordiamo che scegliendo questo prodotto è possibile depositare dai 100 ai 3 milioni di euro.

Non sussistono obblighi di versamenti iniziali minimi e gli intestatari possono essere massimo due. Il titolare, inoltre, ha la possibilità di appoggiare fino a 5 conti tradizionali diversi da quelli di Che Banca.

Concludiamo ricordando che gli interessi maturati con questo conto deposito, a prescindere dal vincolo e dalla sua durata, sono sottoposti a un’aliquota del 26%.

Cosa pensi di questi consigli? Hai già avuto esperienza con il conto deposito Che Banca? Raccontacela nei commenti!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here