Chiusura conto Bancoposta: come fare?

0
88
chiusura conto bancoposta

chiusura conto bancopostac’è una concorrenza spietata con i conti correnti bancari e postali. Ecco perché capita spesso di decidere di cambiare realtà.

In questi casi è normale chiedersi come procedere con la chisura del conto originario, spesso per aprirne uno nuovo presso un altro istituto. La chisura conto Bancoposta è un processo sul quale sono in molti a farsi domande. Se anche tu vuoi informazioni in merito seguici nelle prossime righe.

Abbiamo creato una guida che, speriamo, possa rivelarsi completa. Per agevolarti nella scelta degli argomenti più utili alle tue esigenze, abbiamo diviso il testo in comodi paragrafi.

Chiudere il conto corrente Banco Posta: quando si può fare?

I clienti che vogliono chiedere la chiusura conto Bancoposta possono farlo in qualsiasi momento. Per concretizzare la procedura è necessario inviare una comunicazione scritta a Poste Italiane. A tal proposito è bene ricordare che la società ha la possibilità di recedere dal contratto senza preavvisare i clienti. Questo si può verificare in casi specifici, ossia quando vi è una giusta causa o un giustificato motivo.

In mancanza di queste condizioni, il gruppo Poste Italiane è tenuto a recedere di sua iniziativa dal contratto con un preavviso scritto di 2 mesi.

I costi chiusura conto Bancoposta sono nulli in ogni caso. Se il cliente riceve l’avviso di recesso da Poste Italiane, deve procedere alla chiusura del contratto entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta.

Come chiudere il conto corrente Banco Posta: la procedura da seguire

La chiusura conto Bancoposta è molto semplice. Per concretizzarla è neccesario recarsi presso la propria filiale di riferimento muniti di documenti d’identità. Fondamentale è portare con sé tutto il materiale relativo al conto corrente, dalle carte al Bancomat. Molto importante è consegnare tutto al momento della richiesta della chiusura del conto. L’annullamento, infatti, è immediato.

La persona che intende chiudere il conto Bancoposta deve compilare un modulo ad hoc. Contestualmente alla chiusura del conto, viene rilasciato un documento che è opportuno conservare. Quella appena descritta è solo una delle procedure utili per la chiusura conto Bancoposta. Se non si ha la possibilità di recarsi in filiale, per chiudere il conto si può inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Nella missiva è necessario esprimere la volontà di chiudere il conto. Alla raccomandata è necessario allegare tutti i documenti presentati allo sportello, da quelli d’identità al materiale relativo al conto.

Chiudere il conto Bancoposta e trasferire il denaro presso un altro istituto: come fare?

In molti casi la chiusura conto Bancoposta è legata alla scelta di cambiare istituto e di trasferire il denaro presso un’altra realtà. Come fare in questi casi? In questo caso le procedure sono molto più snelle.

La nuova realtà presso la quale si ha intenzione di trasferire il denaro si occupa infatti di tutto. Per rendere tutto ancora più rapido si consiglia di aprire prima un nuovo conto e, in seguito, di procedere con la richiesta di chiusura di quello vecchio presso Bancoposta. Nel frattempo è opportuno sospendere gli addebiti sul conto corrente vecchio. In questo modo è possibile trasferirli su quello nuovo.

Se si hanno in essere le bollette domiciliate tramite RID, è possibile richiedere il trasferimento automatico.

Chiusura del fido Bancoposta: come farla?

C’è chi si informa sulla chiusura del conto Bancoposta e chi, invece, chiede delucidazioni su come recedere dal fido. In questo caso si parla di una linea di credito che viene concessa ai clienti del gruppo Poste Italiane da Deutsche Bank.

I clienti possono recedere in qualsiasi momento, senza andare incontro a costi e penalità. Fondamentale a tal proposito è inviare richiesta formale a Deutsche Bank con un preavviso di 3 giorni lavorativi bancari. Il rapporto viene chiuso definitivamente nei successivi 30 lavorativi successivi.

Recesso dalle carte Bancoposta: come farlo?

Dopo aver dettagliato il percorso necessario a concretizzare la chiusura conto Bancoposta, è opportuno fare il punto della situazione su come recedere dalle carte. Chi è titolare di una carta “Oro” o “Classica” deve inviare la richiesta formale a Deutsche Bank.

Bisogna inviare una lettera raccomandata a/r e allegare anche la carta tagliata in due. In questo caso, come tempi della risoluzione del rapporto, bisogna considerare i 60 giorni dalla ricezione della richiesta del cliente.

I titolari della carta di credito BancoPosta più devono invece fare riferimento a Compass, società finanziaria di Medio Banca. In questo caso viene chiuso tutto entro 30 giorni dalla richiesta del cliente.

Conclusioni

La chiusura conto Bancoposta e dei vari prodotti postali come vedi è molto semplice. In caso di difficoltà è anche possibile inviare reclami ufficiali sia a Poste Italiane, sia a Deutsche Bank. Nel primo caso bisogna inviare una raccomandata a/r al seguente indirizzo

Poste Italiane S.p.A. – BancoPosta –Progetti, Processi e Procedure– Gestione Reclami, Viale Europa 175 – 00144 Roma

Nel secondo, invece, bisogna avanzare reclamo scrivendo a

Poste Italiane S.p.A. – BancoPosta –Progetti, Processi e Procedure– Gestione Reclami, Viale Europa 175 – 00144 Roma

Cosa pensi di questi consigli? Sono chiari? Aggiungi il tuo punto di vista nei commenti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here