auto a noleggio a lungo termine
auto a noleggio a lungo termine

Noleggio auto a lungo termine per privati e aziende

Il Noleggio a lungo termine per privati è una formula che sta prendendo man mano più piede fra aziende e professionisti, per via dei suoi vantaggi a livello fiscale, economico e finanziario.

In questo articolo analizzeremo i vantaggi fiscali che hanno aziende, liberi professionisti e privati nel Noleggio a Lungo Termine.

Noleggio a lungo termine per privati e aziende

Noleggio a lungo termine per privati
Noleggio a lungo termine per privati

Quali sono i vantaggi fiscali del Noleggio auto a lungo termine per aziende?

Il noleggio a lungo termine per le aziende e le società è una pratica senza dubbio conveniente per tagliare i costi di gestione e gli oneri del parco auto, che solitamente necessita di essere rinnovato spesso per essere sempre efficiente.

Il noleggio a lungo termine, infatti, oltre a sollevare l’azienda da qualunque onere burocratico e gestionale, garantisce tutta una serie di vantaggi fiscali non indifferenti, soprattutto se i principali utilizzatori dei veicoli sono utilizzati dai dipendenti per la maggior parte del tempo. In questo caso non esistono limiti di importo per la detrazione dell’azienda, che può ottenere vantaggi fiscali fino al 90% di deducibilità per l’esercizio di competenza.

Si sfrutta il criterio della competenza di esercizio e i costi di gestione vengono, quindi, quasi del tutto abbattuti mentre, dal punto di vista del regime IVA, in questo caso si ha una detrazione fino al 40% sull’imposta di base. Stessa percentuale di deducibilità viene praticata sui costi vivi di gestione e manutenzione sul costo effettivo e senza tetto di spesa massimo.

noleggio a lungo termine per aziende e privati
noleggio a lungo termine per aziende e privati

Quando, invece, i veicoli diventano mezzo strumentale per lo svolgimento dell’attività o vengono adibiti a un utilizzo pubblico per servire la comunità, la detraibilità è totale, al 100% su qualunque importo senza limitazioni, così come l’IVA: si tratta di un vantaggio per favorire quelle aziende la cui attività può essere espressa esclusivamente attraverso l’utilizzo di una vettura, si pensi alle autoscuole, alle società di noleggio o al servizio taxi. Stessa percentuale di deducibilità viene praticata sui costi vivi di gestione e manutenzione senza limiti di spesa.

Se queste due condizioni hanno accesso a una detraibilità importante, tra il 90 e il 100% tutti gli altri casi non inclusi godono comunque di un regime fiscale agevolato anche se in altri termini e misure. Nello specifico, il canone annuo massimo deducibile non supera i 3615 euro annui (poco più di 300 euro al mese) e la detrazione è stata fissata al massimo al 40%, così come l’IVA. Sulle spese vive di gestione invece, è stato posto un tetto massimo di 18076 euro annuali, su cui viene applicata una detrazione del 40%.

Per sfruttare al massimo legge finanziaria in materia di deducibilità, nel momento dell’emissione della fattura da parte della società noleggiante si consiglia di chiedere lo scorporo della quota del canone puro da quella dei servizi accessori, visto che il canone puro ha una deducibilità standard del 20% che può essere sommata a quella della deducibilità dei costi di servizio, per ottenere un risparmio ancor più considerevole e, quindi, vantaggioso.

Si tratta, comunque, di vantaggi fiscali non indifferenti che non si potrebbero avere con un qualsiasi contratto di leasing o con l’acquisto di vetture nuove a nome dell’azienda.

Vantaggi Fiscali Liberi Professionisti

Anche i liberi professionisti e non solo le aziende possono accedere ai vantaggi fiscali del noleggio a lungo termine. I titolari di partita IVA, infatti, possono dedurre fino al 40% della spesa sostenuta nel periodo di imposta sulla base del criterio di massa ma sono soggetti a un tabellario di tetti massimi da rispettare che viene calcolato sulla base della vettura in considerazione.

Per quanto riguarda le auto, il mezzo più utilizzato, il limite massimo di deducibilità è di 3.615, 20 euro all’anno. Questo valore, nei fatti, va successivamente moltiplicato per l’aliquota IRPEF calcolata sulla base degli scaglioni di reddito comunicati dall’Agenzia delle Entrate. nei fatti, la convenienza non è sicuramente rilevante come nel caso delle aziende, ma si tratta comunque di un fattore detraibile che permette di risparmiare qualcosa sui costi di gestione delle vetture, al contrario di altre fattispecie che, invece, non offrono nessun vantaggio fiscale, nemmeno in misura minore.

E i privati?

Per i privati non esiste alcun beneficio fiscale portato dal noleggio a lungo termine perché, di norma, i privati non hanno un reddito da scaricare ma nel caso in cui anche il privato si trovi a dover compilare la modulistica burocratica per scaricare le spese, anche il noleggio a lungo termine può essere inserito tra le voci di spesa da calcolare. Questo non significa che a chi non ha voci di spesa da scaricare non convenga sfruttare le potenzialità del noleggio a lungo termine ma semplicemente che questo, dal punto fiscale, non porta nessun vantaggio a differenza di altri aspetti come la gestione burocratica e pratica del mezzo.