prestito con delega

Prestito con delega: come funziona

Il prestito con delega è uno strumento che, al giorno d’oggi, sta riscontrando un consenso sempre più elevato da parte dei richiedenti. Vediamo ora in cosa consiste questo particolare tipo di finanziamento, chi può accedervi, come deve essere richiesto e svariate informazioni che riguardano appunto questo prestito.

In cosa consiste il prestito con delega

Il prestito con delega è un finanziamento molto simile alla cessione del quinto dello stipendio in quanto la restituzione viene effettuata mediante il prelievo diretto sulla fonte di reddito, ovvero dallo stipendio.

Occorre sottolineare come questo tipo di fondo viene denominato anche doppio quinto viste appunto le similitudini che lo accomunano alla classica cessione del quinto. Pertanto si tratta di un finanziamento che potrà essere definito anche come semplice e che non necessita di particolari garanzie visto appunto il suo funzionamento. Ovviamente occorre entrare maggiormente nel dettaglio per capire come questo tipo di prestito funziona nello specifico.

Chi può richiede il prestito con delega

Le categorie di soggetti che possono usufruire di questo genere di finanziamento sono solamente due, le quali devono necessariamente rispettare determinati requisiti per poter accedere a questo genere di prestito.

  1. Prima delle due è quella dei lavoratori dipendenti privati che svolgono delle mansioni per delle aziende di svariato genere e che operano in settori differenti: in questo caso occorre sottolineare come questi debbano necessariamente avere un contratto a tempo indeterminato e come questo deve essere presentato durante la fase di convalida dello stesso fondo.
  2. La seconda categoria di dipendenti è invece quella pubblica, ovvero coloro che svolgono delle mansioni per enti statali, regionali o comunali in qualità di dipendenti. Anche in questo caso è necessario che il lavoratore sia protetto da un contratto a tempo indeterminato e che questo abbia consentito allo stesso di aver maturato un buon trattamento di fine rapporto, ovvero TFR.

In entrambi i casi l’anzianità di servizio rappresenta un requisito fondamentale che non deve essere posto in secondo piano rispetto agli altri aspetti fondamentali che consentono di accedere al prestito con delega.

Sono esclusi, come per quanto riguarda la cessione del quinto classica, i lavoratori autonomi e imprenditori, nonché i pensionati. La prima categoria è esclusa in quanto questa non permette l’accesso alla classica cessione del quinto mentre i pensionati non possono usufruire di questo finanziamento in quanto l’INPS e gli enti pensionistici non sono stati in grado di raggiungere un accordo in grado di offrire delle tutele per i pensionati.

Di conseguenza solo chi svolge un lavoro in qualità di dipendente.

Come funziona il prestito con delega

prestito delega

Il finanziamento in questione ha un metodo di funzionamento che non è complesso come si potrebbe pensare in un primo momento.
Al contrario, invece, il metodo di richiesta è identico a quello che contraddistingue la cessione del quinto semplice e pertanto la prima fase consiste nel discutere col datore di lavoro dell’idea di usufruire di questo particolare finanziamento.

Il datore di lavoro, in questo caso, ha lo scopo di procurarsi tutta la documentazione che riguarda il richiedente affinché possa avere tutti gli elementi necessari per poter svolgere, in modo corretto, il calcolo che riguarda appunto la somma di denaro massima che riguarda appunto il finanziamento.

Occorre prestare attenzione massima a questo concetto: la somma di denaro massima non è l’importo della rata mensile ma riguarda invece la somma di denaro che potrà essere sfruttata.

I calcoli vengono svolti in modo tale che il richiedente possa conoscere, seppur in via approssimativa, quali saranno le caratteristiche che andranno a contraddistinguere il suo finanziamento, ovvero il prestito con delega.
Nel momento in cui viene svolta questa particolare fase di lavorazione, sarà necessario attendere che il datore di lavoro accetti la richiesta sommaria che deriva dal calcolo e successivamente proceda all’inoltro della richiesta all’ente bancario.

Anche in questo caso verranno svolti svariati controlli in maniera tale che sia possibile ottenere una risposta che sia in grado di soddisfare, sotto ogni aspetto, le diverse richieste del lavoratore. L’ente bancario potrà decidere di modificare alcuni degli aspetti che riguardano il finanziamento, offrendo quindi la possibilità al lavoratore di ottenere un prestito migliore che potrà essere restituito senza alcuna complicazione di ogni genere.

Pertanto questo è il metodo di funzionamento per quanto riguarda la richiesta del suddetto prestito, che potrà essere ottenuto senza gravi complicazioni.

Quanti giorni passano prima di ottenere il denaro del prestito con delega?

Per quanto riguarda le tempistiche occorre sottolineare il fatto che questo tipo di finanziamento ha delle tempistiche che sono completamente differenti da situazione a situazione. Bisogna mettere in risalto il fatto che il lasso d tempo maggiore viene rappresentata dalla raccolta dei documenti che riguardano il lavoratore.

La raccolta deve essere svolta da parte del datore di lavoro che successivamente dovrà svolgere l’invio dei documenti allo stesso ente bancario. Quando viene svolta tale fase occorre prendere in considerazione il fatto che, ogni ente, effettuerà le diverse procedure di controllo rispettando delle diverse tempistiche che identificano appunto il modo di procedere della stessa banca o ente finanziario.

Le svariate verifiche potrebbero quindi richiedere diverso tempo e generalmente si parla di una decina di giorni lavorativi, tempistica che viene sfruttata dai diversi enti in maniera tale che ogni procedura possa essere svolta essere in modo professionale prevenendo ogni genere di errore.

Inoltre occorre prendere in considerazione il fatto che i giorni di attesa prima dell’erogazione della stessa somma di denaro possono richiedere altri dieci giorni circa. Pertanto queste sono le tempistiche che riguardano questo tipo di procedura, ovvero l’erogazione della somma di denaro richiesta.

Come funziona la restituzione del finanziamento?

Sul fronte della restituzione del finanziamento occorre sottolineare il fatto che anche questo prestito funziona in maniera automatica sul fronte della restituzione. Bisogna infatti mettere in risalto il fatto che il prelievo viene effettuato in modo automatico direttamente dallo stipendio del richiedente, permettendogli quindi di evitare delle lunghe procedure che potrebbero essere complesse e che spesso sono sinonimo di ritardo negli stessi pagamenti.

Pertanto il prestito con delega permette di avere la sicurezza del fatto che non si entrerà mai nella categoria dei cattivi pagatori, cosa che potrebbe invece accadere con altri tipi di finanziamenti. La somma di denaro che caratterizza le rate mensili sarà pari al quaranta percento dello stipendio: tale importo non subirà delle variazioni che possono tramutare il compenso mensile che deve essere restituito all’ente bancario che ha deciso di concedere quella somma di denaro specifica allo stesso cliente.

Tale finanziamento riesce quindi a rispondere in maniera adeguata a tutte le esigenze che si possono manifestare improvvisamente e che possono essere ottenute sfruttando appunto questo tipo di finanziamento.

I vantaggi nella richiesta del prestito con delega

Per prima cosa occorre sottolineare il fatto che questo finanziamento si contraddistingue per il fatto che, la rata, non si presenta con delle variazioni che potrebbero andare a colpire, in modo negativo, le proprie finanze.

Questo particolare tipo di prestito inoltre viene concesso con grande facilità: difficilmente la domanda viene respinta da parte degli enti bancari salvo gravi complicazioni che potrebbero essere tutt’altro che semplici da affrontare. Pertanto occorre mettere in risalto il fatto che questo tipo di prestito non finalizzato riesce a garantire la possibilità di poter far fronte alle diverse spese senza dover effettivamente motivare la stessa scelta di richiesta di questo prestito.

Di conseguenza occorre mettere in risalto come questo particolare tipo di finanziamento riesce a rispondere in maniera adeguata a tutte le proprie esigenze garantendo quindi un risultato che riesce a essere ben preciso e in grado di rispondere in modo ottimale a tutte le spese che potrebbero presentarsi improvvisamente e che necessitano appunto di una somma di denaro media per evitare che la suddetta spesa non possa essere sostenuta.