risparmiare in cucina

Come Risparmiare in cucina in modo efficace

Come risparmiare in cucina in modo efficace? Secondo numerose ricerche svolte in Italia e all’estero la popolazione mondiale spreca quotidianamente una quantità di cibo davvero stupefacente.

Ad esempio secondo lo studio del Barilla Center for food & nutrition (Bcfn), ogni italiano getta via in media 149 kg di cibo ogni anno, contro i 44 kg dei greci, ma ben al di sotto dei 579 kg degli olandesi. In Usa invece lo spreco è del 40%, fra i 1.350 e i 2.275 dollari per una famiglia di quattro persone.

Risparmiare in cucina non vuol dire rinunciare a qualcosa ma bensì acquistare e consumare il giusto, facendolo con criterio. Tutto parte anche dal modo in cui facciamo la spesa, ma anche dalle nostre abitudini alimentari.

I nostri consigli per risparmiare in cucina

Per facilitarti la vita e permetterti di risparmiare  denaro in cucina, ecco alcuni consigli pensati proprio per te:

  • Il primo consiglio è quello di evitare ingredienti ricercati, a meno che non si abbia una cena speciale. Ad esempio opta per parmigiano, aceto bianco e insalata, anziché spendere molto denaro per acquistare pecorino, aceto rosso e invidia belga. Selezionando con criterio i prodotti che acquistiamo possiamo evitare l’inganno della pubblicità, del marchio o dall’offerta in se, in questo modo è possibile risparmiare oltre 1500 euro l’anno.
  • Il secondo suggerimento: ricicla più roba possibile per evitare sprechi e ingegnatevi per riutilizzare gli avanzi. Ad esempio se hai preparato del sugo al tonno e ti è avanzato invece di buttarlo o di condire di nuovo la pasta usalo in maniera diversa, magari con la carne o magari con il riso.
  • Non dimenticare mai di acquistare i legumi, sono ottimi, sostanziosi, ricchi di ferro e grandi amici del portafoglio, visto che sono davvero economici. Cucina le confezioni di fagioli o lenticchie tutti insieme e poi conservali nel frigorifero per realizzare le tue ricette.
  • Quarto consiglio, non dimenticare i congelati. E’ vero che i cibi freschi hanno un gusto migliore ma alcune pietanze, come ad esempio il salmone, che sono molto costose, se comprate già surgelate possono essere davvero economiche.
  • Quinto consiglio: ne ho bisogno veramente? Questa è la domanda che noi tutti dovremmo farci, soprattutto considerando che molti acquisti sono dettati dall’impulso emotivo e passeggero e acquistiamo quindi cose di cui realmente non abbiamo bisogno. 
  • Sesto consiglio: vai a fare la spesa quando non hai fame, oppure sei stressato. Inoltre, ricorda sempre di portare con te una lista di prodotti da acquistare in modo da non distrarti e iniziare a riempire il tuo carrello con prodotti che sono “presi” per fame, fretta, pubblicità vista in tv o nello stesso supermercato, oppure dalla comodità che hai nel prepararlo.
  • Settimo consiglio: leggi le etichette. Cerca di informarti sempre sul prodotto che acquisti e soprattutto guarda la data di scadenza per evitare di doverlo buttare perché lo dimentichi in dispensa.

Cibi stagionali ed erbe aromatiche per risparmiare in cucina

Per quanto riguarda la frutta e la verdura è bene per risparmiare in cucina, opta sempre per le tipologie di stagione, poiché ti costeranno meno e saranno davvero gustose. In poche parole niente fragole a dicembre. Per quanto riguarda invece le erbe aromatiche, io ti consiglio di non acquistarle ma piuttosto di coltivarle.  Soddisferanno il tuo palati e avrai a portata di mano tutte le erbe che desiderate.

Leggi anche “Prodotti ecologici per la pulizia della casa

Ordine per il risparmio in cucina

La parola d’ordine per economizzare è ordine in frigorifero. Per quanto riguarda il frigo la regola dice di assegnare ad ogni ripiano un ruolo in modo tale che gli alimenti abbiano visibilità e non finiscano nel dimenticatoio.

Solitamente, carne e pesce devono sostare nella parte più fredda (comparto più in basso), la parte centrale (di solito 4-5 °C) è adatta a uova, latticini, dolci a base di creme e panna e quegli alimenti da conservare in frigorifero dopo l’apertura.

Nella zona a temperatura maggiore (di solito il cassetto nella parte bassa) si conservano le verdure e la frutta che possono essere danneggiate da temperature troppo basse. Le mensole all’interno della porta sono i punti più caldi del frigorifero e sono destinati ai prodotti che necessitano solo di una leggera refrigerazione (es. bibite, burro).

Inoltre, molte volte capita di dimenticarci che molti dei prodotti che acquistiamo possono essere conservati a temperatura ambiente e in alcuni periodi dell’anno semplicemente fuori o vicino alla finestra. Stiamo parlando di frutta e verdura che spesso li mettiamo nel frigo ma che in realtà, durante i mesi più freddi e freschi possiamo lasciarli fuori dal frigorifero.

Conservare gli alimenti nel modo corretto ci consente di risparmiare energia, conservare l’alimento stesso e soprattutto aiutare il pianeta evitando sprechi inutili.

Inoltre evitate di cedere alla tentazione di vedere il frigo super pieno, molto spesso i prodotti acquistati vanno a male e si creano gli sprechi, compriamo solamente i prodotti che ci servono durante la settimana e che sappiamo di consumare. 

Come risparmiare in cucina senza sprecare

Uno dei modi per risparmiare in cucina è quello di evitare di preparare troppo, di seguito una serie di ulteriori consigli:

  • Non portare troppo cibo a tavola: molte volte ci facciamo prendere dalla foga e prepariamo troppo cibo che avanzerà durante il pranzo o la cena. In questo modo rischiamo di doverlo buttare, organizza bene i menù in modo da portare la giusta quantità di cibo a tavola ed evita gli sprechi.
  • Ricicla il cibo prima di buttarlo: esistono numerose ricette che ti consentono di riutilizzare gli avanzi per preparare nuovi gustosi piatti, cucinare con gli avanzi è un buon metodo per poter risparmiare cucinando.

Le offerte per risparmiare in cucina

L’ultimo consiglio per risparmiare in cucina è quello di fare attenzione alle offerte. Se per alcuni prodotti a lunga scadenza le offerte sono spesso la soluzione contro la crisi, per i prodotti a deterioramento veloce nascondono insidie, evita quindi di comprare 20 pacchi di yogurt con scadenza ad una settimana. inoltre attenzione ai prezzi, ad esempio se una cassa di acqua da 1.5×6 bottiglie costa 3 euro e in offerta trovi 12 bottiglie a 9.99 della stessa acqua ti renderai conto che qualcosa non torna.

Suggeriamo sempre di optare per prodotti a lunga conservazione per le offerte ed evitare di acquistare prodotti freschi in grandi quantità se non si è certi di consumarli. Solo con responsabilità e pensando si riesce a risparmiare in cucina, e tu? hai altri consigli? Lascia un commento!