Disdetta Tiscali Adsl: modulo e costi di disattivazione

L’operazione di fare disdetta a Tiscali, è un’operazione abbastanza semplice, a differenza di quanto si possa immaginare. Questa procedura è di facile risoluzione e può essere portata a termine anche da coloro che sono meno avvezzi in materia di contratti, recessi e relativi moduli.

Spesso dover fare una disdetta, per lo meno nel passato, dava molte preoccupazioni per le finanze e non nel caso di Tiscali, dato che richiedeva un iter piuttosto complesso. Oggi invece le procedure sono state standardizzate, ma restano in piedi situazioni in cui dovremo sostenere costi aggiuntivi, pagamento di penali in base a precise previsioni del contratto.

Ma perché dovremo scegliere di lasciare Tiscali?

Le ragioni possono essere le più diverse e svariate, ad esempio possiamo decidere di passare ad un altro operatore, che ci offra condizioni contrattuali più favorevoli, cambio di residenza o semplicemente, non vogliamo più la linea.

La disdetta Tiscali è una procedura piuttosto semplice da portare a termine. Il solo problema è che questa procedura, varia sensibilmente in base al fatto che noi decidiamo passare ad un altro operatore oppure se vogliamo cessare completamente la linea.

I motivi di disdetta incidono anche sui costi di disattivazione di Tiscali, che comunque non sono molto alti. Per scoprire quali sono i passaggi che devi seguire e i tempi che devi rispettare per la conclusione della pratica segui le indicazioni che trovi di seguito.

Come fare Disdetta Tiscali: diritto di recesso 14 giorni

Abbiamo vari tipi di recesso, e quindi procedure e modi di dare disdetta a Tiscali. La prima che analizzeremo è quella che avviene entro 14 giorni dalla conclusione del contratto.

In questo caso, solitamente si ha una migrazione verso un altro gestore, al quale dovremo comunicare il codice di migrazione se desideriamo attivare un nuovo servizio.

Ovviamente la disdetta può essere chiesta esclusivamente da colui che risulta l’intestatario del servizio. In questo caso il cliente darà disdetta, per mezzo di un altro operatore ed una volta ricevuta la richiesta, Tiscali provvederà al rimborso delle spese riguardanti i canoni di servizio, servendosi della modalità di pagamento scelta inizialmente dal cliente.

Quindi se per esempio, abbiamo deciso un addebito diretto sul conto corrente, avremo il rimborso direttamente con un accredito. Importante è la restituzione del modem e dei relativi accessori, per ottenere questo rimborso, entro 14 giorni dalla comunicazione del recesso. Le spese per la restituzione di modem ed accessori, sono a carico dell’utente e consiglio di scegliere sempre mezzi tracciabili con prova di consegna. L’invio dovrà avvenire al seguente indirizzo:

Tiscali Italia S.p.A C/O filiale magazzino

SDA-Cagliari Via Betti S.n.C

Zona Industriale CASIC Est

09030 Elmas Cagliari

Disdetta di Tiscali per passaggio ad altro operatore

Come anticipato precedentemente se hai scelto di passare ad un altro operatore non dovrai far altro che procedere a contattare (o ad andare in un punto fisico) della compagnia che hai scelto.  Ricorda che dovrai portare conte il codice di migrazione, nel caso in cui non sia in tuo possesso ti invitiamo a contattare il tuo operatore telefonico al numero 130 completamente gratuito da linea telefonica. 

In alternativa puoi trovare il codice di disdetta Tiscali direttamente nella tua bolletta telefonica.

Alla sezione “Codici di migrazione”, possiamo trovare diverse informazioni tra cui la voce “codice” ed ovviamente i costi che ho appena elencato. Il passaggio tra gestori è la procedura che consente ai clienti di passare da un operatore a un altro senza soluzione di continuità del servizio.disdetta tiscali

Il processo di migrazione è regolamentato dall’Agcom con la delibera 274/07/CONS e come detto, può essere attivato solo dall’intestatario del servizio. Il codice di migrazione deve essere fornito da Tiscali e se vogliamo passare ad altro gestore, non dovremo far altro che dare al nuovo gestore il proprio codice di migrazione.

Tale codice è un identificativo utilizzato dagli operatori di telefonia fissa e di accesso internet per agevolare la gestione della procedura.

Se sei già in possesso di questo codice presentalo al nuovo operatore che si occuperà di svolgere il passaggio, ci vorranno circa 10 giorni lavorativi. Intanto dovrai firmare moduli e documenti della nuova compagnia che ti sono stati inviati.

Se possiedi degli apparecchi in comodato d’uso, come ad esempio il modem tiscali, dovrai restituirlo per evitare di incorrere in costi aggiuntivi.

Se non dovessimo restituire il modem ed i suoi accessori, oltre a non ricevere il rimborso, saremo considerati inadempienti e ci vedremo addebitare penali ed oneri che variano in base agli anni di possesso di quegli oggetti. Quindi, se ad esempio il modem e gli accessori, sono in nostro possesso da meno di un anno, la penale ammonterà ad un totale di ben 60 euro, mentre se l’apparato è in nostro possesso da meno di due anni, la multa sarà di 40 euro. Infine se il modem è in nostro possesso da oltre due anni, la penale ammonterà a soli 20 euro.

Come restituire modem e apparecchiature Tiscali

restituire il modem Tiscali
restituire il modem Tiscali

Se desideriamo invece dare disdetta in maniera definitiva, rinunciando in maniera irreversibile alla linea ADSL, occorre comunicarlo con almeno 30 giorni d’anticipo, a mezzo raccomandata a\r con prova di consegna all’indirizzo:

Tiscali Italia S.p.A.

Servizio Clienti

Località Sa Illetta S.S. 195 km 2,300

09123 – Cagliari.

Oltre alla lettera di disdetta, Tiscali richiede la fondamentale presenza di una fotocopia sia del fronte che del retro di un documento di riconoscimento in corso di validità.

I costi di una disdetta Tiscali

Purtroppo questa compagnia, prevede sempre dei costi, per recedere. Questi variano in base alla tipologia di recesso. Nel caso di migrazione, cioè di passaggio ad altro operatore, i costi sono compresi tra 26,22 e 43,36 Euro IVA inclusa, mentre nel caso di recesso definitivo, i costi aumentano e sono compresi tra i 40,33 e 84,69 Euro IVA inclusa. Detto questo, nel caso in cui in verifichiamo che in fattura i costi sono maggiori, rispetto a quelli previsti per la procedura di disattivazione, dovremo attivarci per contestarli. Dovremo quindi inviare una diffida a mezzo raccomandata a\r con prova di consegna, in cui si richiederà l’immediata restituzione del credito eccedente, in parole povere richiediamo quanto pagato di più.

disdetta Tiscali costi
disdetta Tiscali costi

Queste informazioni, sono ritrovabili in bolletta. Nell’ambito di richiesta di risoluzione del contratto, possiamo riuscire ad individuare i costi applicabili, leggendo l’ultima pagina della fattura.

Oltre alla compilazione di qualche modulo e la doverosa restituzione di quanto previsto dal contratto inizialmente stipulato, l’unico ostacolo che sorge, potrebbe essere rappresentato dalla spesa riguardante la disdetta Tiscali. A dire il vero, la spesa non è molto alta, infatti nel peggiore dei casi di recesso permanente, la spesa non supererà di molto i 100€.

Ad esempio nel caso di migrazione da Tiscali ad altro gestore, le cifre sono decisamente più contenute. Infatti generalmente il costo per il recesso in questo caso, non supera i  50- 60 €. Si tratta di una cifra contenuta, che ci potrà rendere liberi di stipulare un contratto con un altro operatore, in grado di offrirci delle offerte più appetibili alle nostre esigenze economiche.

Questo è tutto quello che dovete sapere per richiedere una disdetta del contratto Tiscali, ma di seguito vogliamo aggiungere qualche informazione in più per darvi tutte le vie per comunicare con l’operatore in modo da poter avere sempre tutto sotto controllo e non commettere errori che potrebbero procurarvi qualche dispiacere a livello economico

Disdetta Linea Mobile Tiscali

Se sei in possesso di una linea mobile Tiscali puoi effettuare la tua disdetta in diversi modi: se vuoi passare ad un nuovo operatore dovrai recarti direttamente alla compagnia scelta e fornire il tuo numero di telefono, ecco le modalità.

  • Negozio fisico nuova compagnia: è il metodo più efficace, recati dal nuovo operatore e fornisci i documenti richiesti e scegli l’offerta che vuoi sottoscrivere.
  • Tramite telefono: puoi optare per questa opzione chiamando il nuovo operatore scelto e richiedere di attivare la nuova offerta richiesta.
  • Tramite internet: altro metodo è visitare i siti web delle compagnie e procedere alla richiesta direttamente online secondo le modalità che variano da gestore a gestore.

Molto importante che quando effettui la portabilità da Tiscali ad un nuovo gestore assicurati di barrare la casella per trasferire il tuo credito residuo al nuovo operatore, il costo è di 1,50 ma se hai un buon credito residuo può valerne la pena.

Cessazione definitiva numero fisso Tiscali

Nel caso in cui tu voglia cessare in modo definitivo il tuo numero di telefono fisso di Tiscali puoi farlo tramite modulo di recesso che troverai alla pagina web ufficiale.

Ti ricordo che dovrai accedere con il tuo utente (se non hai uno lo puoi creare) e successivamente stampare il modulo di recesso. Una volta compilato il modulo potrai scegliere se inviarlo tramite fax, raccomandata a/r oppure tramite indirizzo email certificato.

La richiesta sarà evasa in circa 30 giorni lavorativi, intanto potrai continuare ad usare il tuo servizio. Ricordati di restituire il modem per evitare di incorrere in ulteriori sanzioni.