Una detrazione fiscale dal pollice verde

0
32
pollice verde

È di questi giorni la notizia dell’approvazione della legge di bilancio per il 2018: tra le varie detrazioni presenti nel disegno di legge è emerso il cosiddetto Bonus Verde, che permette a tutte quelle persone che posseggono giardini o terrazzi privati in cui coltivano piante. L’iniziativa è volta ad incrementare gli “spazi verdi” in città, incentivando le persone a creare delle oasi verdi anche in casa propria.

Giardinaggio, che passione!

I dati dello scorso anno lo confermano: il giardinaggio è un’attività in costante crescita in Italia e sempre più persone si avvicinano a questo settore per rimanerne estasiate. Non importa se si vogliono semplicemente far crescere dei fiori o se si vuole creare un vero e proprio orto nel proprio giardino: chiunque può avvicinarsi al giardinaggio e recandosi sui siti web degli esperti e in particolare, seguendo i consigli del giardiniere toscano Tiziano Codiferro, si potrà coltivare e curare al meglio qualsiasi pianta.

I dati del 2016

Dopo aver citato i dati, andiamo ad analizzarli. Su un campione di intervistati selezionati, circa il 70% ha ammesso di praticare il giardinaggio almeno una volta al giorno, curando le piante in casa propria o nel proprio giardino. Di tutti gli intervistati, la maggioranza di persone che si dedicano al giardinaggio era femminile: il 57%, per essere precisi, ma senza far sfigurare troppo gli uomini, in crescita al 43%. I dati inoltre hanno evidenziato come, da Nord a Sud, l’attività del giardinaggio sia in lieve aumento rispetto agli scorsi anni e ciò fa ben sperare per il futuro, con i dati che non potranno che riportare un aumento degli appassionati a questo hobby magnifico.

Quali sono le regioni più green

Se il senso comune può far pensare che le regioni del nord Italia siano le più “green”, i dati emersi dalla ricerca ribaltano questa credenza: la Lombardia, in particolare, è la regione in cui meno persone si dedicano al giardinaggio e alla cura delle piante, con una percentuale sotto al 45% per ciò che riguarda gli intervistati. In cima alla classifica troviamo invece l’Abruzzo: vero e proprio cuore verde dell’Italia, in Abruzzo circa il 94% degli intervistati ha ammesso di praticare il giardinaggio almeno una volta al giorno. In generale al Sud Italia l’85% di persone intervistate ha dichiarato di fare giardinaggio con regolarità quotidiana. Il centro, invece, ha dato risposte positive al 67%, nonostante i dati incredibili dell’Abruzzo.

Che cos’è il Bonus Verde

Parlando di giardinaggio possiamo quindi rivolgere l’attenzione al bonus verde già accennato in precedenza. Tramite quest’azione il Governo ha ben pensato di incentivare più persone ad avvicinarsi al mondo del giardinaggio e a rendere le proprie abitazioni (specie se in condomini e in città) il più verde possibile. A partire dal prossimo anno, quindi, vedremo arrivare in aiuto di chi pratica il giardinaggio una corposa detrazione dalle spese fiscali.

Quali spese copre il bonus verde

Il Bonus Verde copre fino ad un massimo di 5 mila euro i lavori effettuati per il giardino, il terrazzo o la propria abitazione: ciò comprende recinzioni, impianti di irrigazione e persino pozzi. La detrazione sarà applicate in 10 rate annuali e, in caso lo spazio verde sia destinato ad una attività commerciale, verrà ridotta della metà. Infatti dal bonus verde sono esclusi tutti i lavori con scopi di lucro, come ad esempio la posa di un manto erboso a fini sportivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here