Assicurazione auto atti vandalici: 3 cose da sapere

0
178
Assicurazione auto atti vandalici

Ci si augura non debba succedere mai, ma cosa fare se la nostra auto subisce atti vandalici? Ecco 3 cose da sapere sull’assicurazione atti vandalici

Ci sia augura non debba succedere mai, ma purtroppo a volte capita che la propria auto subisca danni dovuti ad atti vandalici: per ovviare a questo problema esiste l’assicurazione auto atti vandalici, una forma sicura per essere risarciti da tutti i danni subiti.

Servendoci della guida sull’assicurazione auto atti vandalici del comparatore SuperMoney, vediamo 3 cose fondamentali da sapere per essere sempre tranquilli anche qualora la nostra macchina subisca danni dovuti a cause di natura vandalica.

Assicurazione auto atti vandalici: cosa copre?

Assicurazione auto atti vandalici
Assicurazione auto atti vandalici

L’assicurazione auto atti vandalici è una garanzia accessoria che copre tutti i costi di riparazione dell’autovettura provocati da terzi, a patto che non siano riconducibili alla garanzia furto-incendio.

I casi di danno più comuni che questa tipologia di polizza copre sono quelli:

• provocati da sommosse
• provocati da cortei o manifestazioni violenti
• provocati da tumulti popolari
• provocati da atti terroristici
• provocati da atti di vandalismo generico.

Polizza auto atti vandalici: è davvero conveniente?

I consumatori che valutando l’ipotesi di sottoscrivere una polizza atti vandalici si chiedono, giustamente, se sia davvero conveniente: nella maggior parte dei casi, questa garanzia accessoria fa aumentare nettamente il costo finale della polizza, ma c’è la possibilità di rateizzare l’intera polizza per essere protetti e risparmiare.

Sottoscrivere questo tipo di polizza non è obbligatorio, ma è consigliato specialmente a chi vive in luoghi poco sicuri o a rischio incidenti: se abitate vicino alle “zone calde” delle città italiane più grandi, è possibile che la vostra auto subisca danni durante un corteo politico; in questo caso conviene essere tutelati dall’assicurazione auto contro gli atti vandalici.

Assicurazione atti vandalici: ecco cosa rimborsa l’assicurazione

Le assicurazioni auto cercano di tutelarsi dalla possibilità di truffa messa in atto dagli automobilisti per riscuotere il premio dell’assicurazione: per questo motivo all’atto di firmare la polizza, l’utente deve sottoscrivere una franchigia, il cui importo rimane a carico dell’assicurato: la compagnia assicurativa risarcisce solo la somma restante per i danni provocati.

Chi valuta quanto risarcire e che la natura dei danni sia vandalica? Per fare questo, dal momento che l’assicurazione deve sborsare soldi, le compagnie chiamano in causa un perito specializzato, che ha il dovere di verificare l’entità del danno al veicolo e quantificarlo economicamente, valutando che sia effettivamente un danno causato da un atto vandalico: una volta appurato questo, si procede al risarcimento, solo dopo aver presentato copia della denuncia contro ignoti fatta alle forze dell’ordine.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here