Risparmiare con i siti di abbigliamento low cost in Spagna

Lo shopping online low cost per ciò che riguarda l’abbigliamento, non è detto che sia una pratica da fare rivolgendosi unicamente al mercato italiano. La Spagna è già da qualche anno molto attiva nella promozione di abbigliamento economico, soprattutto attraverso i circuiti del web. La moda iberica fa un po’ da apripista per tutte le tendenze che prenderanno successivamente piede in ogni altra nazione europea. Dopo aver parlato di come vendere i vestiti usati e guadagnare parliamo di come risparmiare con i siti di abbigliamento low cost in Spagna.

abbigliamento low cost in Spagna

abbigliamento low cost in Spagna

La crescita del mercato di abbigliamento low cost a Barcellona e Madrid, come un po’ in tutta la Spagna è legato a fattori abbastanza evidenti, che ne hanno garantito il successo anche online.

amazon-moda

Analizzeremo quindi le motivazioni che permettono di far risparmiare un bel po’ di soldi quando si acquista online da canali di vendita con sede in Spagna.

La storia

A differenza di quanto accade invece con i marchi di vestiti italiani, non esistono aziende di moda iberiche presenti da oltre 30 anni sul mercato internazionale e che abbiano fatto del made in espana, la loro ragione di orgoglio. Equivalenti spagnoli di compagnie di vestiti come Versace o Gucci non esistono e, non ce ne voglia Zara ma, frutto di questa logica, è stata la capacità da parte delle stesse aziende produttrici di capi d’abbigliamento di resistere alle tentazioni di decentrare gran parte del lavoro, anche in termini organizzativi, su territorio asiatico, per risparmiare.

Non sono Cina

A dispetto di quella che è l’opinione più diffusa esistono tante scuole tessili in Asia, decisamente più blasonate di quella cinese. Si allude a nazioni come Thailandia, Malaysia o Vietnam, in cui la qualità degli abiti realizzati raggiunge ottimi standard. I più noti siti di shopping online spagnoli hanno saputo leggere bene questo aspetto e coinvolgere nella loro catena di produzione molte industrie presenti in queste aree del Mondo.

amazon-moda

Anche quando si parla di abbigliamento low cost cinese andrebbe fatta una precisazione. Infatti all’interno della stessa fabbrica è possibile produrre vestiario di qualità differente. In funzione del prezzo che si intende pagare per ogni capo e del tipo di stampa da applicare la qualità del tessuto cambia, passando da un cotone praticamente puro ad una miscela di componenti sintetici. Se le compagnie di moda italiane cercano di massimizzare i profitti, non incentivando la qualità dei materiali utilizzati, è inutile prendersela con la “qualità degli abiti cinesi”.

Andalè! Un mondo di colori

Non è solo un luogo comune, ma il fatto che in Spagna si vestano molto più colorati è un dato conclamato. La voglia di sperimentare accostamenti cromatici al limite è una caratteristica essenziale del vestire delle ragazze che passeggiano per las ramblas o la calle de la teteria nell’incantevole Granada. Fiori, pois, microgonne coloratissime, sono tutte soluzioni che in Italia rappresenterebbero un vestire un po’ eccentrico, ma che in Spagna si dimostrano molto più comuni e diffuse.

Questa stravaganza del vestire, accompagnata da una vera e propria passione per i colori vivaci, anche durante periodi non propriamente estivi, facilita la diffusione di vestiti originali, non solo in contesti casual, ma anche da parte di collezioni di vestiti più eleganti. Questo si traduce in una maggiore forza cromatica da parte di magliette e vestitini femminili ed una straordinaria potenza virale che riescono a raggiungere mediante i canali social, legati al web.

Essendo poi la moda un canale molto seguito su Facebook, Pinterest e gli altri network sociali, si comprenderà facilmente quale ridondanza può raggiungere un modello o la facilità con cui i siti di abbigliamento low cost spagnoli riescano a farsi conoscere anche oltre il confine peninsulare.

Risparmiare è cool.

amazon-moda

Al contrario di quanto accade nel nostro Paese in cui la prerogativa di un costo di vendita elevato sembra decretare quasi il successo in partenza di un capo di abbigliamento, in Spagna è la capacità di spendere meno denaro un aspetto che dà maggior valore all’acquisto. Di conseguenza sono tante le compagnie impegnate nella produzione e distribuzione di vestiario economico che, attraverso i canali di shopping di abbigliamento online low cost riescono ad abbattere ulteriormente i prezzi, richiedendo la gestione di un sito una minore necessità di investimento di risorse umane, a parità di profitti generati. Ecco come risparmiare soldi facilmente.

Stessa sicurezza, meno pregiudizi.

Proprio così, in Spagna il commercio elettronico in generale si dimostra più vivace di quello italiano. Una tendenza che certamente non è da spiegare con una maggiore sicurezza da parte dei siti d’abbigliamento low cost presenti su territorio spagnolo, visto il maggior rigore e controllo a cui sono sottoposti i portali di moda, da parte delle autorità legislative italiane. Si può giustificare questo dato soltanto con la paura che hanno gli utenti ITA nei confronti degli acquisti su internet, anche in virtù di un maggior numero di truffe verificatesi in questa nazione.

Essendo gli spagnoli notoriamente “più aperti” degli italiani, anche durante il momento dello shopping online sembrano essere più predisposti a fidarsi del sito e pertanto a finalizzare l’acquisto di un capo d’abbigliamento.

I siti spagnoli emergenti

Abbiamo assistito negli ultimi anni ad una costante pubblicità da parte di aziende spagnole in Italia, favorita anche dalla loro proliferazione strategica nelle gallerie dei grandi centri commerciali come Auchan o Ipercoop.

E’ molto facile quindi imbattersi nella presenza fisica di negozi come “Desigual” “Zara” e “Stradivarius”, tanto vale allora dare qualche suggerimento per risparmiare soldi acquistando da altri marchi, di qualità anche superiore, che riescono a proporre online bellissimi vestiti femminili a prezzi decisamente accessibili.

Parliamo di portali che permettono la spedizione anche in Italia, grazie a piccoli canali di distribuzione o singoli rappresentanti che consentono a qualunque cittadino italiano di acquistare questi capi, senza imbattersi in costi di spedizione proibitivi.

Smash! Azienda fondata 10 anni fa, con sede principale a Barcellona. Le collezioni proposte online si dimostrano allegre, riuscendo a mediare quella che è genuina vivacità del carattere spagnolo, con la sobrietà degli altri mercati europei in cui vorrebbe diffondersi. Visto il successo raggiunto in tutti questi anni, sono riusciti ad aprire altri negozi in 40 paesi diversi in tutto il Mondo.

Chocolate Wear. Giovanissima azienda canaria, con una piccola produzione inferiore ai centomila vestiti all’anno, ma capace di scalzare la concorrenza di colossi ben più importanti. Dapprima sviluppatasi tra le bellissime isole Canarie sta ricevendo opinioni sempre più favorevoli sia nel resto della Spagna, che in Italia, grazie ad un sito di abbigliamento e shopping online low cost in cui riescono ad offrire offerte su quantità e scontistiche stracciate su collezioni passate. Propongono un vestire giovanile, perfetto per la vita di tutti i giorni, senza mai essere banale. Un sito di vestiti low cost che si propone di conquistare i gusti delle donne di tutta Europa, proprio come la cioccolata.

Leave a Reply